Collezioni PE 2018: pensieri in libertà

Posted by on 28, settembre, 2017 in Appunti sulla moda | 0 comments

Collezioni PE 2018: pensieri in libertà
Ho guardato molte collezioni PE 2018 in questi giorni, con grande interesse ma solo alcune mi sono piaciute.
Mi è piaciuta Prada perché osa abbinare elementi maschili e femminili senza ritegno infatti fa indossare alle sue modelle i pantaloni con l’abito in broccato, i soprabiti dalle linee perfette ma con stampe “strappate”, maglie calde con insetti ricamati e ripropone patchwork, borchie, stampe a fumetti e volti di donne. Prada, con la sua collezione, ricorda che la moda di lusso è per esprimere una personalità tutt’altro che scontata e anche un po’ per farsi notare.
Mi è piaciuta Max Mara perché ha proposto una donna romantica seppur sofisticata che si abbiglia con il color malva, i fiorellini di campo e pare un giardino d’estate.
Mi sono piaciuti D&G perché hanno proposto temi da donne di cuori e accessori originali e spiritosi come gli orecchini con le palline dell’albero di Natale. E poi via con stampe con la regina di cuori, le zebre, i limoni, il grano e le rose come a ribadire che la moda è anche divertimento.
Mi è piaciuta Laura Biagiotti perché Lavinia ha saputo dare un seguito allo stile della scomparsa mamma stilista ispirandosi al vedutista del Settecento Carlo Lambruzzi proponendo stampe su tessuti leggeri in maglia o chiffon e ha dato un ruolo di primo piano al bianco. Queste le mie opinioni… a voi valutare.
Lady RSJ

Commenti social

commenti

Dì la tua... scrivi un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Formula test! * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>