Damien Hirst a Venezia

Posted by on 8, ottobre, 2017 in Appunti sulla moda, Racconti di viaggio, ☺Idee per il weekend | 0 comments

Damien Hirst a Venezia

Idee-per-il-week-endDamien Hirst in mostra a Venezia. Potevo mancare, secondo voi? No, certo che no! Artista inglese di 51 anni nato a Bristol dalla vita difficile: madre oppressiva e padre mai conosciuto e dalla controversa, spettacolare, grandiosa e insolita capacità d’espressione artistica. Un uomo che ha saputo trasformarsi in un miliardario al centro della scena artistica internazionale. Sarà un genio o un abile manipolatore di menti? Non posso giudicare perché non ne ho le competenze critiche artistiche. Posso però raccontarvi cosa ho visto alla mostra “Treasures from the wreck of the unbelievable” che sarà ancora visitabile a Palazzo Grassi e a Punta della Dogana ossia negli spazi della Fondazione Pinault fino al 3 dicembre 2017.

La mostra è esagerata e per questo di sicuro impatto per il visitatore inesperto che si avvicina all’universo dell’arte contemporanea. Quello esposto è un vecchio tesoro di 2000 anni fa ritrovato nel 2008 appartenuto a Cif Amotan II destinato al tempio di Re Sole che lo stesso Cif aveva fatto costruire ma che, a causa di un naufragio, non è mai giunto a destinazione. Le opere non portano fisicamente la firma di Hirst ma il suo stile si sente e si vede. Si vede l’attenzione maniacale dei dettagli, si resta impressionati dalla maestosità dei particolari che quasi fanno sparire l’enormità delle opere. Per me è un evento culturale al quale non si può mancare. E poco importa se Hirst è diventato ciò che è per aver usato animali in forma aldeide scatenando le ire degli animalisti. Per me Hirst è qualcuno che è stato capace di stravolgere un modo di fare arte. Buona mostra e ditemi un po’ cosa ne pensate!

A presto.

Lady RSJ

Commenti social

commenti

Dì la tua... scrivi un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Formula test! * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>