Di moda 2018

Posted by on 11, gennaio, 2018 in Appunti sulla moda | 0 comments

Di moda 2018

Cosa sarà di moda nel 2018 o meglio cosa sarà di moda durante la primavera-estate 2018? Cosa dovremo indossare per essere “moderne” durante la bella stagione? Osservando qua e là più che di moda direi di parlare di tendenza ossia più che di “comportamento collettivo” direi “inclinazione verso un fenomeno”. Quale il fenomeno? O meglio quali i fenomeni?

Il fenomeno è il “messaggio”. Dalle magliette, alle felpe, alle gonne, ai pantaloni notiamo la voglia di utilizzare i nostri outfit per esprimere o raffigurare qualcosa. Ognuna di noi mentre cammina per strada veicola un messaggio scritto espressione di un’idea o un’opera d’arte. Il messaggio è chiaro e a caratteri cubitali. La moda sembra essersi invaghita delle lettere e aver superato la rappresentazione del logo come elemento distintivo sociale. Un esempio è Dior: la Chiuri ha ridato impulso a questa tendenza. Che ne dite della sua t-shirt bianca con la scritta: “We should all be feminist” oppure, ancora più provocatoria, “Why have there been no great women artists?”. Di certo il messaggio femminista non passa inosservato e, ancora più interessante, è che la stilista lo esprime senza distrarre l’osservatore infatti lo appoggia su magliette in tinta o bianche oppure sulle classiche righe.

L’altro fenomeno è la “luce”. Mai come ultimamente si osserva il ritorno di lustrini, brilli, cristalli e paillettes. Un modo per affrontare le difficoltà di questi tempi scherzando con la moda. Questi elementi che impreziosiscono un abito o un accessorio sono sempre presenti durante la giornata e hanno imposto la tendenza che potrei definire “Brillare sempre in un mondo che non dorme mai”. L’importante è brillare dalle 8 del mattino e alle 11 di sera. Ciò che scandisce il passaggio delle ore della giornata è dove sono messi i lustrini: sneakers o scarpe dal tacco basso o maglieria per il giorno mentre per la sera abiti e tacchi alti.

L’ultimo fenomeno che vorrei trattare è “dolcezza”. Sarà una bella stagione alla Botticelli. Gli abiti con le piume e i colori pastello mi ricordano la frase di De La Fontaine “La dolcezza ottiene più della violenza”. Una frase di buon auspicio che spero si tradurrà in un 2018 positivo per l’umanità.

A presto. Lady RSJ

Commenti social

commenti

Dì la tua... scrivi un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Formula test! * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>