On Dance e Roberto Bolle

Posted by on 28, giugno, 2018 in Appunti sulla moda, ☺Idee per il weekend | 0 comments

On Dance e Roberto Bolle
Idee-per-il-week-endOn Dance e Roberto Bolle: una serata molto piacevole che vi consiglio appena ne avrete la possibilità (in tour in altre città oltre Milano). Roberto Bolle dichiarò: “Ho sognato una grande festa di tutte le danze. Milano è il palcoscenico perfetto”. E il sogno del famoso ballerino scaligero è diventato realtà. Da una parte al Teatro Arcimboldi un Gala di elevato livello e workshop per le promesse emergenti. Dall’altra i mille palcoscenici della città di Milano per ballare. E io, non potevo perdermi questo evento. Quest’anno sono stati presentati agli Arcimboldi titoli famosi come Il Corsaro, Don Chisciotte, Il lago dei cigni, L’histoire de Manon e Le fiamme di Parigi. Poi espressioni di danza più moderna e meno conosciuta come Prototype reloaded, Caravaggio, Pas de deux da Proust on Les Intermittences du Coeur, Mono Lisa e Thais. Il tutto interpretato da artisti come Nicoletta Manni e Tomofej Andrikashenko (primi Ballerini della Scala), Marianela Nunez e Vadim Muntagirov (Principal Dancer del The Royal Ballet di Londra), Angelo Greco (San Francisco Ballet), Misa Kuranaga (Boston Ballet), Bakhtiyar Adamzhan, Maria Eichwald e Adiarys Almeida.
Una serata che lascia ammirati per la bravura degli interpreti e per le meravigliose figure che il corpo umano aiutato dalla coreografia è capace di esprimere. Una serata per tutti anche per chi non ama questo genere d’arte ma è capace di osservare per scoprire, capire e comprendere qualcosa di differente dalle proprie passioni. Una serata da vivere…
A presto!

Commenti social

commenti

Dì la tua... scrivi un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Formula test! * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>